MENU
Menu
GAMMA FIREWALL: I CICLI IGNIFUGHI PER PAVIMENTI

GAMMA FIREWALL: I CICLI IGNIFUGHI PER PAVIMENTI

Illustriamo le caratteristiche dei cicli ignifughi all’acqua per pavimenti e dei cicli ignifughi a solvente

Scegliere una pavimentazione in legno, anche per ambienti pubblici ad alta frequentazione, significa poter contare su un materiale naturale, antisismico e coibentante ma non per ultimo esteticamente affascinante. Un pavimento in legno implica allo stesso tempo la gestione di un materiale altamente combustibile. Per i luoghi pubblici risulta quindi indispensabile trattare le superfici con cicli ignifughi per pavimenti.

 

La risposta dei cicli ignifughi Firewall in caso di incendi

cicli ignifughi per pavimenti

I cicli ignifughi per pavimenti Firewall di Renner Italia presentano una combinazione tra additivi ritardanti e vetrificanti.

Le quantità applicate differiscono notevolmente da quelle certificate su parete e soffitti, per i pavimenti il test è molto più blando per cui si ottengono cicli a poro aperto, naturali e molto trasparenti.

Gli additivi vetrificanti sono inseriti nella maggior parte dei cicli ignifughi per pavimenti Firewall perché trasparenti, poco tossici in fase di combustione, ma soprattutto non interferiscono con la principale caratteristica delle vernici per pavimenti e cioè la resistenza meccanica. Iniziano a reagire al calore quando la temperatura sale intorno ai 250/300°C, limitando l’accensione, la combustione e la propagazione della fiamma.

Le vernici ignifughe Firewall sono in grado di conservare inalterate le loro proprietà nel tempo, presentano un’ottima resistenza ai graffi e ai calpestii. Tutto questo permette di mantenere la protezione dei cicli ignifughi per pavimenti efficace per molto tempo.

 

Cicli ignifughi per pavimenti: all’acqua o a solvente?

cicli ignifughi per pavimenti

Le differenze tra i cicli ignifughi Firewall all’acqua e a solvente sono fondamentalmente poche. Le grammature certificate sono simili, così come gli additivi utilizzati a base di polifosfati. La protezione risulta quindi efficace sia con resine a base d’acqua che a solvente.

Tuttavia, i cicli ignifughi per pavimenti all’acqua sono più adatti per trattare le pavimentazioni di quegli ambienti in cui si richiede un’estetica molto naturale.

 

Cicli ignifughi per pavimenti Firewall: le certificazioni

cicli ignifughi per pavimenti

I cicli ignifughi della linea Firewall hanno ottenuto le certificazioni su legno secondo le normative italiane ed europee ottenute con cicli ignifughi all’acqua e a solvente, valide su qualsiasi tipo di supporto.

 

Cicli ignifughi per pavimenti: la manutenzione

cicli ignifughi per pavimenti

I cicli ignifughi per pavimenti avrà sicuramente una durata minore rispetto a una vernice applicata a parete, questo a causa nel continuo calpestio della superficie. Occorre quindi valutare periodicamente lo stato del film di vernice per ristabilire le quantità certificate.

Normalmente il controllo viene effettuato alla scadenza del CPI (Certificato di Prevenzione Incendi), vale a dire in media ogni 5 anni. Durante l’ispezione, il responsabile della sicurezza valuta anche lo stato della pavimentazione e se necessario ne richiede il ripristino.