MENU
Menu
ANTINCENDIO STRUTTURE RICETTIVE: C’È TEMPO FINO AL 30 GIUGNO 2019 PER L’ADEGUAMENTO

ANTINCENDIO STRUTTURE RICETTIVE: C’È TEMPO FINO AL 30 GIUGNO 2019 PER L’ADEGUAMENTO

Ancora una proroga per l’adeguamento antincendio delle strutture ricettive

Le strutture ricettive con più di 25 posti letto sono soggette al controllo dei Vigili del Fuoco e cioè a presentare il Certificato Prevenzione Incendi. Per portare a termine l’adeguamento antincendio delle strutture ricettive c’è tempo fino al 30 giugno 2019, purché la SCIA parziale sia inoltrata al Comando provinciale dei Vigili del Fuoco entro il 1° dicembre 2018.

La SCIA parziale dovrà certificare almeno quattro prescrizioni tra

  • resistenza al fuoco delle strutture
  • reazione al fuoco dei materiali
  • compartimentazioni
  • corridoi
  • scale
  • ascensori e montacarichi
  • impianti idrici antincendio
  • vie d’uscita a uso esclusivo, con esclusione dei punti ove è prevista la reazione al fuoco dei materiali
  • vie d’uscita a uso promiscuo, con esclusione dei punti ove è prevista la reazione al fuoco dei materiali
  • locali adibiti a deposito.

 

Antincendio delle strutture ricettive: estintori e segnaletica di sicurezza

antincendio delle strutture ricettive

Per l’adeguamento antincendio delle strutture tecniche ricettive, queste ultime devono essere dotate di un consono numero di estintori portatili. Gli estintori devono essere di tipo approvato ai sensi del DM 20 dicembre 1982 e successive modificazioni.

Gli estintori devono essere distribuiti in modo uniforme nell’area da proteggere e devono essere posizionati:

  • in prossimità degli accessi
  • in prossimità delle aree di maggior pericolo.

Gli estintori devono inoltre trovarsi in una posizione facilmente accessibile e visibile. L’antincendio delle strutture ricettive prevede poi l’installazione di appositi cartelli segnalatori che ne facilitino l’individuazione.

La norma regola anche la segnaletica di sicurezza che dovrà indicare la posizione e la funzione degli spazi calmi.

 

Antincendio delle strutture ricettive: istruzioni di sicurezza

antincendio delle strutture ricettive

L’adeguamento antincendio delle strutture ricettive prevede che le istruzioni relative al comportamento da tenere in caso di emergenza siano ben esposte. In particolare deve essere facilmente individuabile una planimetria che indichi la posizione:

  • delle scale e delle vie di evacuazione
  • dei mezzi e degli impianti di estinzione disponibili
  • dei dispositivi di arresto degli impianti di distribuzione di gas ed elettricità
  • del dispositivo di arresto del sistema di ventilazione
  • del quadro generale del sistema di rivelazione e di allarme
  • degli impianti e dei locali che presentano un rischio elevato
  • degli spazi calmi.

In ciascun piano deve essere esposta una planimetria d’orientamento in prossimità delle vie di esodo. In ciascuna camera devono essere esposte precise istruzioni riguardo al comportamento da tenere in caso di incendio. Queste istruzioni devono essere accompagnate da una planimetria semplificata del piano che indichi, in maniera schematica, la posizione della camera rispetto alle vie di evacuazione, alle scale e alle uscite.

 

Antincendio delle strutture ricettive: agevolazioni fiscali

antincendio delle strutture ricettive

La legge di Bilancio 2018 ha prorogato il credito d’imposta per le strutture turistiche, istituendo fondi ad hoc. Il Tax Credit Alberghi consiste in un credito fiscale del 65% per le spese per ristrutturazione edilizia, riqualificazione energetica, abbattimento delle barriere architettoniche, interventi antisismici, acquisto di mobili e attrezzature.

Tra le spese eleggibili rientrano anche quelle per l’installazione o la sostituzione di impianti di comunicazione e allarme in caso di emergenza e di impianti di prevenzione incendi ai sensi della vigente normativa.